Endometriosi ureterale

Intervento di laparoscopia trattamento endometriosi ureterale

La tecnica laparoscopica di asportazione dell’endometriosi ureterale e reimpianto dell’uretere  prevede gli stessi passaggi  e le stesse indicazioni della chirurgia classica a cielo aperto
In alcuni centri di laparoscopia pelvica ginecologica avanzata il reperto di endometriosi ureterale può essere incidentale cioè scoperto in corso di intervento.
Se la localizzazione della endometriosi è solo sulla parete esterna dell’uretere può essere sufficiente la semplice ureterolisi laparoscopica.
Essa consiste nella rimozione del tessuto periureterale endometriosico. L’uretere viene quindi liberato da tutto il tessuto che lo circonda e viene lasciato integro
L’intervento di ureterolisi espone però la paziente al rischio di successive recidive o di stenosi (restringiomenti) ureterali a distanza con conseguente necessità di eseguire la sezione e reimpianto dell’uretere in un secondo momento.

Quando il tessuto endometriosico coinvolge a tutto spessore la parete ureterale chiudendone il lume è necessario eseguire una asportazione del tratto di uretere coinvolto insieme al tessuto endometriosico.
A questo punto l’uretere deve essere reimpiantato sulla vescica eseguendo una ureteroneocistostomia.
Nei centri dove non vi è un laparoscopista urologo esperto, l’intervento viene convertito in chirurgia aperta.
Il dott. Parma esegue il reimpianto ureterale per via laparoscopica
 La tecnica laparoscopica del reimpianto ureterale prevede una ampia mobilizzazione della vescica, la sua apertura, la creazione di un tunnel sottomucoso intra vescicale, il posizionamento di un tutore ureterale interno intra ureterale (stent ureterale DJ), sutura tra uretere e vescica e chiusura della vescica.

Nel caso in cui la distanza tra l’uretere sezionato e la vescica sia di notevole entità è necessario eseguire un hitching vescicale, cioè mobilizzare la vescica ed ancorarla al muscolo psoas in modo da poter eseguire una sutura “tension free” (senza tensione).



Casati Boari
Casati Boari
Quando la distanza tra uretere e vescica è ancora più importante si esegue un lembo vescicale secondo Casati Boari, cioè si scolpisce un parte di parete posteriore vescicale in modo da poter essere mobilizzata per poter andare a colmare lo spazio mancante tra vescica ed uretere.

Questa tecnica richiede una elevata esperienza di laparoscopia ricostruttiva in quanto le suture sono di non agevole esecuzione

 http://www.drpaoloparma.com/it/endometriosi-intervento-laparoscopia.aspx