PRIMO MEDICINEMA IN ITALIA AL POLICLINICO GEMELLI DI ROMA


 

 

Inaugurato il primo MediCinema in Italia all’interno del Policlinico Agostino Gemelli di Roma

 L’opening della prima vera sala cinematografica integrata in una struttura ospedaliera italiana è stato celebrato con l’anteprima del nuovo film Disney Il Libro della Giungla. Roma, 13 aprile 2016 – È stata inaugurata oggi la prima sala cinematografica MediCinema all’interno del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, un vero e proprio cinema integrato in una struttura ospedaliera, uno spazio destinato alla ‘cinematerapia’ e alla terapia del sollievo per i pazienti …

 http://www.medicinema-italia.org/

 

ROMA – Un vero e proprio cinema integrato dentro una struttura ospedaliera. È stata inaugurata oggi all’interno del Policlinico Gemelli di Roma la prima sala cinematografica MediCinema italiana, uno spazio destinato alla ‘cinematerapia’ e alla terapia del sollievo per i pazienti e per i loro familiari, grazie alla magia del cinema portata all’interno della struttura ospedaliera. La sala, costruita tra l’ottavo e il nono piano del complesso, e’ in grado di accogliere anche i pazienti non autosufficienti, a letto o in sedia a rotella, e puo’ ospitare fino a 130 persone tra pazienti, familiari, amici, volontari e personale di assistenza. Le spese per il progetto, realizzato in due anni grazie ad un investimento di circa 500mila euro, sono state coperte interamente dalle donazioni di diversi partner, tra cui Walt Disney Company Italia, Rai e Rai Cinema (con una raccolta fondi attraverso sms solidale sulle reti televisive) e Ubi Banca.

“In due anni- ha spiegato Fulvia Salvi, presidente di MediCinema Italia Onlus- abbiamo realizzato qualcosa che in Italia non era mai esistito e che poteva sembrare un progetto impossibile. Oggi, grazie alla Fondazione Policlinico universitario ‘A. Gemelli’, all’universita’ Cattolica del Sacro Cuore e a tutti i nostri sostenitori, inauguriamo la piu’ grande sala di terapia con cinema in Europa e un percorso che mette l’Italia al centro dell’innovazione nella terapia del sollievo e nella ricerca scientifica a essa collegata”. Ma come si svolgera’ la programmazione? “La programmazione- risponde Salvi all’agenzia Dire- seguira’ un protocollo MediCinema che prevede appuntamenti settimanali divisi tra adulti e bambini. Nulla si lascia al caso: i contenuti, infatti, vengono scelti anche in base alla tipologia di pazienti coinvolti. I bambini in particolare avranno anche un momento di evento creato appositamente per loro, in modo tale che possano avere non solo un programma di terapia e di sostegno psicologico, ma anche un bella esperienza da vivere e da ricordare. Sono coinvolti ovviamente anche i volontari, che hanno un grande compito organizzativo nell’andare a prendere e a riaccompagnare nelle stanze i pazienti, il personale medico-ospedaliero e un team di psicologi”.
Durante la conferenza stampa di presentazione, inoltre, MediCinema ha presentato l’avvio di un protocollo di ricerca medica che avra’ un comitato medico-scientifico dedicato “non solo all’internogemelli cinema 3 del Gemelli- hanno spiegato- ma anche in collegamento con le altre strutture ospedaliere che hanno espresso la volonta’ di avere un programma MediCinema al loro interno e di partecipare a questo protocollo di ricerca”. Ha commentato Giovanni Raimondi, presidente della Fondazione Policlinico universitario A. Gemelli: “Oggi e’ un giorno speciale per il Policlinico Gemelli. Grazie al felice incontro con MediCinema e all’operosita’ di tanti che in diversi ruoli e con diverse responsabilita’ hanno dato il loro contributo con passione, qualita’ e dedizione, e’ stata raggiunta la meta dell’apertura di questa bellissima sala cinematografica, realizzata per rendere l’ospedale ancora piu’ accogliente per tutti i malati, di cui vogliamo prenderci integralmente cura”. Secondo Enrico Zampedri, direttore generale del Policlinico Gemelli di Roma, con questo progetto si vuole contribuire “a migliorare quella che si chiama l’umanizzazione’ delle cure- ha spiegato all’agenzia Dire- quindi il prendersi in carico della persona malata non solo nell’aspetto specifico della sua malattia, ma anche per tutto cio’ che gli sta intorno dal punto di vista psicologico ed emozionale, dandogli cosi’ la possibilita’ di vedere un film immerso in una vera sala cinematografica con la propria famiglia, con i propri amici e con un’assistenza sanitaria”. Come hanno accolto i pazienti questa iniziativa? “C’e’ stato un entusiasmo straordinario sin da quando abbiamo iniziato a parlarne- ha risposto Zampedri- e sopratutto i bambini aspettavano questo momento. Una settimana fa abbiamo avuto un momento di pre-inaugurazione ed e’ stato molto emozionante”.
L’inaugurazione della sala cinematografica al Policlinico A. Gemelli e’ stata celebrata con la proiezione, in anteprima esclusiva per MediCinema, del nuovo film ‘Il libro della giungla’. Diretto da Jon Favreau, la rivisitazione in chiave live action del classico d’animazione Disney arrivera’ nelle sale domani, 14 aprile.

 http://www.diregiovani.it/2016/04/13/29064-policlinico-gemelli-il-primo-ospedale-italiano-con-il-cinema.dg/