CRONACA DELL’UTERO CHE SE NE VA



CRONACA DELL’UTERO CHE SE NE VA

Quando decidi, sia tu a farlo, o sia inevitabile destino dettato dal tuo corpo, una isterectomia, la prima cosa che devi fare è ragionare sulla perdita che avrai in quanto Donna.

Non importano età, voglia di avere figli, possibilità di farlo o meno. Importa che non avrai piu’ ciò che qualcuno definisce il tuo centro in quanto essere Donna.



Lo devi affrontare, sviscerare, fare a pezzi e ricomporre. 
Non ho figli, li volevo, non li avrò mai più.
 Se questo lo avevo già accettato, non avere la strumentazione necessaria è diverso. Nei mesi precedenti ho analizzato il tutto, cercando di compensare il mio lato femminile, adularlo e coccolarlo, per rinforzarlo… come potevo. Con l’Amore del mio compagno, con massaggi profumi e vestiti, si, anche così.
A una settimana dall’intervento non è vero che prevale il dolore fisico. Se anche siete in menopausa, non smettete di ragionare su questo aspetto, con il cuore, lo stomaco, l’anima, e se necessario piangete e urlate, ma non lasciate silente l’urlo che non puo’ non esserci.


Non smettete di amarvi ed essere donne, anche in tuta ed in convalescenza potete esserlo.

Un pensiero… per me… per voi.

Deanna Benazzi