Pain Symptoms in Fibromyalgia Patients with and without Provoked Vulvodynia.

 
Confrontare i sintomi di dolore riferiti da pazienti affette da fibromialgia associata a vulvodinia provocata e da pazienti colpite solo da fibromialgia: è l’obiettivo dello studio condotto da A. Ghizzani, del Dipartimento di Medicina molecolare dell’Università di Siena, e collaboratori.
La ricerca è stata condotta su 39 donne affette da fibromialgia e 36 donne sane (controlli). Tutte le pazienti hanno compilato questionari validati sull’intensità del dolore, sulle aree interessate dal dolore e sul funzionamento psicologico. La visita ginecologica ha incluso lo swab test per la diagnosi del dolore vulvare, la verifica del tono del pavimento pelvico (manovra di Kegel) e un’intervista semi-strutturata sui sintomi pelvici e la funzione sessuale.
Questi, in sintesi, i risultati:
- le donne affette da fibromialgia e vulvodinia provocata presentano un più elevato numero di sintomi associati delle donne colpite dalla sola fibromialgia;
- la sensibilità vulvare è significativamente più elevata nelle donne con fibromialgia e vulvodinia provocata rispetto alle donne con sola fibromialgia, e in entrambi questi gruppi rispetto ai controlli;
- il 50% circa delle donne con fibromialgia e vulvodinia provocata è positivo alla manovra di Kegel, e presenta più elevati punteggi di intensità del dolore, ansia e depressione rispetto alle donne negative al test di Kegel.
Lo studio, concludono gli Autori, rivela che:
- l’accresciuta sensibilità al dolore vulvare si può verificare nelle donne affette da fibromialgia anche indipendentemente dalla presenza di dolore coitale;
- il dolore coitale si sviluppa nelle pazienti con fibromialgia più severa per l’effetto combinato di meccanismi di sensibilizzazione centrale e periferica.