Isterosalpingografia e sonoisterosalpingografia

Nella diagnosi della tua infertilità ti é stato chiesto di valutare la pervietà tubarica? Nel confronto tra isterosalpingografia e sonoisterosalpingografia , l’isterosalpingografia esce vincente. Ugualmente tu rimani indecisa e non sai se eseguire la isterosalpingografia o sonoisterosalpingografia ?Il classico esame per verificare la pervietà tubarica é l’isterosalpingografia .


Isterosalpingografia e sonoisterosalpingografia : sonoisterosalpingografia

Recentemente é però invalso l’uso di verificare la pervietà tubarica con la sonoisterosalpingografia. Questo é un esame che offre la possibilità di verificare la pervietà tubarica iniettando nelle tube soluzione fisiologica ( acqua ).  Se ne verifica poi il passaggio attraverso le tube con l’ecografia. La mia opinione ( Dr Franco Lisi ) é che la sonoisterosalpingografia, che viene definita meno invasiva e meno dolorosa da chi la pubblicizza, non può valutare lo stato di salute tubarico. Questo esame lascia molti dubbi sulla reale capacità di trasporto della tuba. E’ un esame il cui risultato viene consegnato alla paziente privo di immagini iconografiche adeguate. La sonoisterosalpingografia quindi non può essere mostrata per consulti successivi.  Il grande problema della sonoisterosalpingografia é basato sull’esistenza di tante situazioni intermedie ( tube aperte ma danneggiate ). La sonoisterosalpingografia riesce solo a visualizzare il passaggio del liquido in addome, ma questo non é sufficiente.

Isterosalpingografia e sonoisterosalpingografia : isterosalpingografia

Nella isterosalpingografia si inietta nella cavità uterina un mezzo di contrasto radioopaco. Si eseguono poi alcune radiografie di controllo in più scansioni. Le immagini che si ottengono sono perfette. Riescono ad evidenziare non solo la pervietà tubarica, ma evidenziano anche le più piccole deformazioni del lume tubarico. Non sono pochi i casi in cui il medico della fertilità é costretto ad eseguire di nuovo l’esame con la tecnica appropriata per poter prendere una decisione definitiva se intraprendere la strada della riproduzione assistita o no. Bisogna ricordarsi che la valutazione della pervietà e conformazione tubarica é determinante. Se le tube sono immacolate la strada sarà l’attesa e le tecniche di primo livello; se le tube sono danneggiate o chiuse la strada é la fertilizzazione in vitro FIVET o ICSI.